Letra de L'uomo che guardava le nuvole de Eros Ramazzotti
Io l'ho conosciuto bene,
l'uomo che guardava le nuvole
ci vedeva tante cose
in tutte quelle strane forme lui
ci vedeva un mondo nuovo
come un sogno lý da prendere
ma non ci arrivava mai.
Mi ricordo che un bel giorno
c'era un nuvolone candido
io le dissi sembra un orco
mentre a lui pareva un angelo
forse perchŔ ognuno vede
solo ci˛ che vuol vedere
e poi, un p˛ come la veritÓ.
Ŕ una storia come un'altra
forse qualcuno l'ha sentita giÓ
si pu˛ cambiare
eppure sempre uguale sarÓ
la storia dell'umanitÓ.
E di nuvole
ne son passate ormai
e ne passeranno ancora pi¨ che mai
da qui
ne passeranno si.
Ora che sarÓ pi¨ vecchio
quel mio amico cuore nobile
cosa vede nel suo specchio
questo gli volevo chiedere
ma mi han detto che si Ŕ perso
nel limpido di un cielo terso
ormai..piu nessuno sa dov'Ŕ
Io l'ho conosciuto bene,
l'uomo che guardava le nuvole
forse per bisogno di amore
forse per bisogno di favole
e che in fondo ognuno crede
solo a cio che vuole credere
un po come la veritÓ.
Ŕ una storia come un'altra
forse qualcuno l'ha sentita giÓ
si puo cambiare
eppure sempre uguale sarÓ
la storia che ognuno nel tempo vivrÓ
Si puo cambiare eppure sempre uguale sarÓ
la storia dell'umanitÓ.
E di nuvole ne son passate ormai
e ne passeranno ancora su di noi
ancora su di noi..

Eros Ramazzotti

Letra de: http://www.letrasymusica.net

eXTReMe Tracker